COME OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO CONSULENTE AZIENDALE

Collaboration_BUA

Ci siamo, ormai il dado è tratto: hai capito che, per fissare nuovi obiettivi per la tua azienda e attivare tutte le azioni e i controlli necessari per raggiungerli, da solo non basti più. E’ giunto il momento di appoggiarti a una figura qualificata (o meglio ancora, ad un team di professionisti), in grado di affiancarti con competenza e lungimiranza, per aiutarti a condurre la tua azienda verso nuovi orizzonti di crescita. 

Ma come ottenere il massimo da questa importante collaborazione?

Per aiutarti ad ottimizzarne l’efficacia, ecco 5 domande che ti consigliamo di porti nell’importante fase iniziale.

  1. Sono davvero pronto ad affidarmi a una terza persona per le decisioni e l’andamento della mia azienda?“

Esaminare con coscienza questo primo aspetto è fondamentale: più sarai pronto a fidarti del Consulente Aziendale che ti affiancherà, più la collaborazione sarà fruttuosa. Sarai infatti in grado di condividere con lui ogni tuo dubbio, timore, sogno e obiettivo, consentendogli di elaborare un piano d’azione realistico in linea con le tue aspettative. Lui è li per il tuo stesso obiettivo, portare del bene alla tua azienda, e sicuramente ha già delle idee su come lavorare per ottenere sempre di più. 

  •  “Quali sono i problemi che vorrei risolvere, le difficoltà reali che incontro nell’attività di ogni giorno?”

Un buon Consulente Aziendale è pronto a qualunque genere di problematica e saprà darti le risposte e le sicurezze di cui hai bisogno. Il vero professionista non esprime giudizi affrettati ma analizza la situazione con obiettività: più sarai aperto con lui, più la sua analisi sarà puntuale, costruendo una solida base per il progetto da realizzare insieme

  • “Quali sono le domande che vorrei porre, le informazioni che desidero avere, i dubbi che voglio risolvere”?

Non esitare mai a porre tutti i quesiti che desideri: non esistono domande sciocche per un buon Consulente Aziendale, esistono solo risposte che aprano la mente e alzino la sicurezza dell’interlocutore. Sfrutta al meglio questa collaborazione e sarai certo di ottenere il massimo per la tua azienda. 

  • “Quali risorse posso mettere in campo per ottimizzare questa collaborazione”?

Non si tratta solo di risorse economiche, ma anche di tempo e di energie. E’ un momento importante per te e per la tua azienda, sarà fondamentale anche dare il tuo contributo per il successo del progetto

  • “Quali sono le competenze specifiche e l’esperienza del mio Consulente”?

    Non avere alcun timore di chiedere a chi ti affianca dettagli sugli skill professionali, i lavori già svolti e i risultati ottenuti. Un vero professionista avrà solo piacere nel presentarti i suoi successi e non avrà timore nel mostrare i rischi corsi. 

Importante è non dimenticare che la condivisione è il presupposto fondamentale del vostro rapporto di fiducia: ciò che definirà un vero professionista sarà il modo in cui creerà empatia con te e l’interesse che dimostrerà nella tua situazione e in tutto ciò che gli dirai. L’interesse reciproco crea empatia e l’empatia crea il giusto legame che potrà fare la differenza nell’attuare strategie complete e concrete, investendo al meglio le risorse necessarie.   

La tua azienda ha bisogno di una Consulenza? Contattaci senza Impegno.